XIII Giornata internazionale di Studio INU

13th International Inu Study Day

16 12 2022 | BLENDED EVENT

Oltre il futuro: emergenze, rischi,

sfide, transizioni, opportunità

Beyond the future: emergencies,
risks, challenges, transitions,
and opportunities

Responsabili scientifici/ General Chairs: Francesco Domenico Moccia, Marichela Sepe

SCADENZA DEL 28 NOVEMBRE PER L'INVIO DELLE PRESENTAZIONI
O PER LA PARTECIPAZIONE CON POSTER
DEADLINE NOVEMBER 28
th FOR PRESENTATION SUBMISSION
OR PARTICIPATION WITH POSTER

Aula magna palazzo gravina.png

L'emergenza da Covid-19, seppur con modalità e misure diverse, sta cambiando abitudini e fruizione dei luoghi e delle città a livello globale. In molte città gli spazi pubblici sono diventati completamente vuoti per mesi e nuovi paesaggi urbani hanno sostituito i precedenti, trasformando il privato in pubblico. La loro riapertura è avvenuta dopo mesi di chiusura, consentendo nuovamente interazioni sociali “dal vivo”, pur nel rispetto della distanza fisica, confermando l'importanza per tutte le persone di questi luoghi.

Allo stesso tempo, nei territori contemporanei sta accadendo sempre più spesso che diversi tipi di crisi si verificano simultaneamente, rendendo complessa la risoluzione di condizioni urbane difficili poiché i diversi rischi si sovrappongono, coinvolgendo questioni sociali, economiche, ambientali, sanitarie e di vivibilità.

L'emergenza da Covid-19, seppur con modalità e misure diverse, sta cambiando abitudini e fruizione dei luoghi e delle città a livello globale. In molte città gli spazi pubblici sono diventati completamente vuoti per mesi e nuovi paesaggi urbani hanno sostituito i precedenti, trasformando il privato in pubblico. La loro riapertura è avvenuta dopo mesi di chiusura, consentendo nuovamente interazioni sociali “dal vivo”, pur nel rispetto della distanza fisica, confermando l'importanza per tutte le persone di questi luoghi.

Allo stesso tempo, nei territori contemporanei sta accadendo sempre più spesso che diversi tipi di crisi si verificano simultaneamente, rendendo complessa la risoluzione di condizioni urbane difficili poiché i diversi rischi si sovrappongono, coinvolgendo questioni sociali, economiche, ambientali, sanitarie e di vivibilità.

Ogni luogo, inoltre, è diverso e ha le sue peculiarità necessitando per questo di tempi e modalità differenti per affrontare le crisi, così come anche i rischi sono diversi tra loro, richiedendo una diversa resilienza. Per ottenere un adattamento e una rigenerazione sostenibili dei luoghi interessati da molteplici rischi, in accordo con i principi della New Urban Agenda di Quito 2016 e i 17 SDGs dell’Agenda 2030, è importante affrontare e comunicare tali questioni da molti ed integrati punti di vista.

Se da una parte quindi le sfide che si stanno evidenziando in questo scenario richiedono interventi più integrati e flessibili, dall’altra occorre individuare le diverse interrelazioni tra le discipline in questa fase di transizione per poter proporre, oltre il futuro, nuovi e più adeguati forme e strumenti per il progetto di territorio.

La Giornata di Studio dell’Inu intende affrontare i temi appena esposti cogliendone non solo emergenze, rischi, sfide, transizioni, ma anche, in una visione prospettica – oltre il futuro appunto -, le opportunità.

Per discutere di queste tematiche, la  Giornata di Studio organizza sessioni parallele, sessioni speciali, tavole rotonde, una mostra poster e una sessione plenaria con keynote speakers internazionali ed una tavola rotonda finale con esperti INU.

Ogni luogo, inoltre, è diverso e ha le sue peculiarità necessitando per questo di tempi e modalità differenti per affrontare le crisi, così come anche i rischi sono diversi tra loro, richiedendo una diversa resilienza. Per ottenere un adattamento e una rigenerazione sostenibili dei luoghi interessati da molteplici rischi, in accordo con i principi della New Urban Agenda di Quito 2016 e i 17 SDGs dell’Agenda 2030, è importante affrontare e comunicare tali questioni da molti ed integrati punti di vista.

Se da una parte quindi le sfide che si stanno evidenziando in questo scenario richiedono interventi più integrati e flessibili, dall’altra occorre individuare le diverse interrelazioni tra le discipline in questa fase di transizione per poter proporre, oltre il futuro, nuovi e più adeguati forme e strumenti per il progetto di territorio.

La Giornata di Studio dell’Inu intende affrontare i temi appena esposti cogliendone non solo emergenze, rischi, sfide, transizioni, ma anche, in una visione prospettica – oltre il futuro appunto -, le opportunità.

Per discutere di queste tematiche, la  Giornata di Studio organizza sessioni parallele, sessioni speciali, tavole rotonde, una mostra poster e una sessione plenaria con keynote speakers internazionali ed una tavola rotonda finale con esperti INU.

--

The Covid-19 emergency, albeit in different ways and measures, is changing habits and use of places and cities globally. In many cities, public spaces have become completely empty for months and new urban landscapes have replaced the old ones, transforming the private into the public. Their reopening took place after months of closure, allowing again "live" social interactions, while respecting the physical distance, confirming the importance for all the people of these places.

At the same time, in contemporary territories it is increasingly happening that different types of crises occur simultaneously, making the resolution of difficult urban conditions complex as the different risks overlap, involving social, economic, environmental, health and liveability issues.

Furthermore, every place is different and has its own peculiarities, thus requiring different times and methods to deal with crises, just as the risks are also different from each other, requiring a different resilience. To achieve sustainable adaptation and regeneration of places affected by multiple risks, in accordance with the principles of the New Urban Agenda of Quito 2016 and the 17 SDGs of the 2030 Agenda, it is important to address and communicate these issues from many and integrated points of view.

If on the one hand, therefore, the challenges that are emerging in this scenario require more integrated and flexible interventions, on the other hand it is necessary to identify the different interrelations between the disciplines in this transition phase in order to be able to propose, beyond the future, new and more adequate forms and tools for the territorial project.

The Inu Study Day intends to tackle these issues by capturing not only emergencies, risks, challenges, transitions, but also, in perspective - beyond the future in fact -,  opportunities.

To discuss these issues, the Study Day organizes parallel sessions, special sessions, round tables, a poster exhibition and a plenary session with international keynote speakers and a final round table with INU experts.

PLENARIA PLENARY

c/o AULA MAGNA, PALAZZO GRAVINA, NAPOLI
L'EVENTO SI SVOLGERÀ IN MODALITÀ BLENDED / THE EVENT WILL BE HELD IN BLENDED MODE

 

SESSIONI PARALLELE
PARALLEL SESSIONS

Le sessioni parallele esplorano ciascuna un diverso tema proprio dell’urbanistica dei nostri giorni e richiamano le ricerche o le pratiche in corso. 

--

The parallel sessions each explore a different theme specific to urban planning today and recall ongoing research or practices. 

2020 EDITION

1/4

MOSTRA POSTER
POSTER EXHIBIT

È prevista, in alternativa, anche la presentazione non orale del paper con poster che sarà esposto online nel giorno della Conferenza.

 

A non-oral presentation of the paper with a poster that will be displayed online on the day of the Conference is also planned.

online-meeting-gsinu-2020-3.jpg

SESSIONI SPECIALI
SPECIAL SESSIONS



TAVOLE ROTONDE
ROUNDTABLES
 

La Giornata di Studio prevede, come di consueto, sessioni speciali e tavole rotonde che raccoglieranno contributi connessi alle sessioni programmate e che daranno voce anche al mondo delle professioni, delle amministrazioni e delle associazioni.

--

The Study Day includes, as usual, special sessions and round tables that will collect contributions related to the scheduled sessions and which will also give a voice to the world of professions, administrations and associations.

 
 
napule2.jpg

TAVOLA ROTONDA CONCLUSIVA
FINAL ROUND TABLE

Modera/Moderator: Fabrizio Mangoni

Partecipano/Participate: Carlo Alberto Barbieri, Maurizio Carta, Giuseppe De Luca, Patrizia Gabellini, Claudia Mattogno, Massimo Sargolini, Stefano Stanghellini, Michele Talia, Fabio Terribile, Sandra Vecchietti, Silvia Viviani

 
1/1

GUARDANDO A N_EST
Paesaggi di un’ecologia possibile

Cosa sono i paesaggi di scarto e in che modo possono rappresentare delle risorse ecologiche? La mostra fotografica, presentata in occasione della XIII giornata di studio INU, solca la traccia di una ricerca che guarda al territorio costiero tra Napoli orientale e Castellammare di Stabia esplorandone aree collaterali, ai margini dei centri urbani ed esito di squilibri ambientali. La selezione di scatti esposti nell’ambulacro di Palazzo Gravina fa parte della campagna fotografica che Mario Ferrara ha condotto per la ricerca dipartimentale “EcoRegen. Economie circolari e rigenerazione dei territori”[1].


 

[1] La ricerca (2020-2022) è coordinata dal prof. Michelangelo Russo e condotta con i proff. Massimiliano Campi, Maria Cerreta, Enrico Formato, Marina Rigillo, Marella Santangelo e i rispettivi gruppi di ricerca.

Riunione in linea

RIVEDI LE SESSIONI E GLI ATTI
DELLA PRECEDENTE EDIZIONE

REVIEW SESSIONS AND PROCEEDINGS
OF THE PREVIOUS EDITION

PUBBLICAZIONE A FINE EVENTO / PUBLICATION AT THE END OF THE EVENT